de  |  fr  |  it
 Login   |   Ricerca

Ricerca...





Comunicazioni

Riduzione costante del consumo d’acqua in Svizzera, acqua potabile sempre molto gradita

(07.12.17) Nel 2016 le aziende dell'acqua potabile della Svizzera hanno erogato 923 milioni di m3 di acqua, un buon 1% in più rispetto all'anno precedente. Il consumo pro capite è sceso da 307 a 299 litri al giorno, tornando grossomodo allo stesso livello del 2014 dopo il 2015, anno caratterizzato da una particolare siccità. Prosegue quindi il trend discendente dell'erogazione di acqua potabile iniziato negli anni ottanta. È quanto emerge dalla statistica sull'acqua che la Società svizzera SSIGA ha ap-pena predisposto. Da un sondaggio sull'immagine della Società risulta inoltre che la popolazione continua a classificare l'acqua potabile svizzera come ottima.

Mentre negli anni settanta il consumo medio al giorno e a persona oscillava ancora sulla linea dei 500 litri, da allora è sceso costantemente agli attuali 300 litri circa al giorno. Anche l'erogazione di acqua complessiva ha continuato a diminuire e nel 2016 è arrivata a 923 milioni di m3, l'1% in meno rispetto al 2015, corrispondenti grossomodo a 1,5 volte il volume del lago di Morat. Il sensibile au-mento dei consumi registrato nel 2015 sarebbe dovuto in particolare alla profonda siccità che si è avuta nel secondo semestre dell'anno, come dimostra anche l'erogazione massima giornaliera, maggiore del 20% circa rispetto al 2014 e al 2016.

Aumento dei costi del 7 percento rispetto agli anni ottanta

Dalla nuova statistica emerge che i costi d'esercizio e del capitale nel 2016 sono stati pari a circa 1,6 miliardi di franchi ovvero 188 franchi per abitante. Al netto del rincaro i costi d'esercizio e del capita-le sono maggiori del 7% rispetto al 1980. Sempre nel 2016, gli investimenti annui nelle aziende dell'acqua potabile sono stati pari a 925 milioni di franchi o 110 franchi per abitante. Al netto del rin-caro si investe il 7% in più per abitante rispetto al 1980.

Nelle aziende dell'acqua potabile lavoravano nel 2016 circa 6500 persone, con un tempo di lavoro corrispondente a circa 3100 posti a tempo pieno. Oltre all'erogazione di acqua, le aziende svizzere dell'acqua potabile hanno prodotto nel 2016 186 GWh di corrente, prevalentemente mediante tur-bine per acqua potabile. Il settore ha quindi coperto quasi la metà del proprio fabbisogno energeti-co mediante produzione propria.

Pronti ad affrontare il futuro in rete

Diversamente dall'autunno 2015, che è stato estremamente secco, nel 2016 non si sono pratica-mente avuti problemi di approvvigionamento di acqua potabile. Dalla statistica SSIGA emerge che l'86% delle aziende dell'acqua potabile dispone di almeno una possibilità di acquistare l'acqua pota-bile da fonti esterne e la tendenza è in crescita. Attualmente il 40% circa della popolazione potrebbe essere rifornita direttamente o indirettamente con acqua lacustre. Dal momento che si prevede in futuro un aumento delle fasi di siccità, è opportuno portare avanti l'idea di mettere in rete le azien-de dell'acqua potabile onde garantire nel tempo l'approvvigionamento idrico su tutto il territorio.

Ai rilevamenti per la statistica dell'acqua 2016 hanno preso parte 635 aziende dell'acqua, corrispon-denti al 68% della popolazione della Svizzera e del Liechtenstein.

Sondaggio sull'immagine acqua potabile 2017

Il 90% circa della popolazione svizzera considera la qualità dell'acqua potabile del Paese buona o molto buona. Il 72% dichiara di consumare regolarmente l'acqua di rubinetto; il 42% della popolazio-ne può essere definito "heavy user": bevono acqua di rubinetto più volte al giorno. La maggior parte dei consumatori desidera inoltre un'acqua potabile naturale con il minor trattamento possibi-le. Per il 40% l'acqua potabile naturale è molto importante, per un altro 25% è importante. Sono i dati emersi da un sondaggio multitematico che la SSIGA ha fatto eseguire quest'anno su circa 1000 persone.

La Società svizzera dell'industria del Gas e dell'Acqua SSIGA è l'organizzazione nazionale di settore per le aziende di approvvigionamento del gas e dell'acqua, con oltre 1100 membri. Nei suoi uffici di Losanna, Bellinzona, Schwerzenbach e Zurigo operano circa 50 collaboratori. La SSIGA redige direttive, propone corsi di formazione professionale e consulenza specialistica, agisce nel campo della certificazione di prodotti, aziende e persone e svolge compiti di sorveglianza agevolando il lavoro delle autorità statali. Queste attività della SSIGA contribuiscono in maniera determinante al mante-nimento dell'approvvigionamento sostenibile del gas naturale/biogas e dell'acqua potabile.

Figure:

Documenti:

Analisi dell'immagine acqua potabile 2017: https://www.aquaetgas.ch/it/acqua/acqua-potabile/20170610_ag_10_fa_-sicher_-la-fiducia-nell-acqua-potabile-rimane-alta/

I rappresentanti dei media possono richiedere l'opuscolo Statistica dell'acqua gratuito in formato elettronico.

Domande e informazioni:

Società Svizzera dell'Industria del Gas e delle Acque SSIGA
Paul Sicher
Comunicazione
Tel.: 044 288 33 33
E-Mail: p.sicher[at]svgw.ch

Commenti (0)

Nessun commento trovato!

Scrivere un nuovo commento

© SVGW/SSIGE 2011
SVGW/SSIGE
Il carrello è vuoto

Info