LOGIN

Password dimenticata?

NON SIETE ANCORA REGISTRATI?

Approfittate dell'a ampia gamma dei nostri servizi di qualità.

REGISTRAZIONE

Login Intranet Ilias SSIGA

VAI A INTRANET
W3 Impianto domestico

W3 Impianto domestico

Effettuate il login come socio per vedere tutte le domande.

FAQ


La perdita di carico totale non è data unicamente dalle perdite dovute all’attrito dell’acqua con le pareti interne dei tubi, ma anche dalle perdite che si generano in corrispondenza degli apparecchi, della rubinetteria e dei raccordi. Gli odierni sistemi di distribuzione dell’acqua potabile si caratterizzano per geometrie molto differenti, che causano perdite di carico di entità diverse (Fig. 1). I sistemi dotati di raccordi poco idonei dal punto di vista idraulico devono, dunque, essere realizzati con tubi di diametro maggiore a fronte di uno stesso numero di unità di carico.

A prescindere dallo specifico sistema di distribuzione dell’acqua potabile scelto dall’installatore, grazie all’impiego delle tabelle LU definite dalla SSIGA, l’utilizzatore finale può aspettarsi sempre la stessa portata di erogazione presso un determinato punto di prelievo.

Nei singoli tratti di un impianto si hanno velocità di flusso diverse. Per poter rispettare i tempi di prelievo fissati dalla norma SIA 385-1, le velocità calcolate nelle condotte di distribuzione ai piani sono superiori a quelle delle condotte di distribuzione come negli scantinati e colonne montanti.

A velocità maggiori corrispondono perdite di carico superiori, e opportune misurazioni hanno dimostrato che perdite di carico elevate nelle condotte di prelievo contribuiscono a ridurre eventuali sbalzi di temperatura nelle docce a risparmio di acqua.

Dietro ad ogni singola tabella si celano molteplici calcoli relativi alle perdite di carico, con le rispettive basi di calcolo, tra cui somma dei valori LU, lunghezza della condotta, velocità massima e perdita di carico massima. I due criteri principali per l’uso delle tabelle sono la somma dei valori LU e la lunghezza massima della condotta.

In una prospettiva di igiene (diametri il più ridotti possibili) e di economia (diametri grandi quanto necessario), le tabelle LU permettono, dunque, di determinare il diametro della condotta in modo differenziato e con poche riserve.

A seconda della marca, un contatore dell’acqua individuale può registrare in occasione di una portata massima QD una perdita di carico tra i 20 e i 40 kPa. Grazie a questa distinzione, negli appartamenti senza contatore, spesso si permette la posa di condotte con un diametro inferiore

Nelle basi di calcolo della tabella 4.1 (Fig. 2), si tiene conto delle perdite di carico dovute a una valvola di arresto ¾“ a sede dritta e ad un collettore ¾“.

Le tabelle dei fabbricanti scaricabili dal sito qui (edizione 02/2014) riportano questa informazione addizionale.

Sempre al vostro fianco

Domande?

Mettetevi in contatto con noi.

SVGW Zürich (Sede centrale)
Grütlistrasse 44
Casella postale
8027 Zürich
Tel.: +41 44 288 33 33

E-mail
Piano

SVGW Schwerzenbach
Succursale Schwerzenbach
Eschenstrasse 10
8603 Schwerzenbach
Tel.: +41 44 806 30 50

E-mail
Piano

SSIGE Lausanne
Succursale Romandia
Chemin de Mornex 3
1003 Lausanne
Tel.: +41 21 310 48 60

E-mail
Piano

SSIGA Bellinzona
Succursale Svizzera italiana
Piazza Indipendenza 7
6500 Bellinzona
Tel.: +41 91 821 88 24

E-mail
Piano